Ti stai informando in merito a quali sono gli infissi migliori per le finestre della tua casa? Sicuramente si tratta di un investimento importante, che richiede riflessione ma soprattutto bisogna informarsi bene.

Un infisso non è propriamente come un diamante ma quasi: l’impegno economico è sicuramente rilevante, quasi quanto un gioiello prestigioso. La differenza, chiaramente, sta nell’utilità, poiché quando si parla di infissi, il discorso non può che convergere con quello del risparmio energetico.

Degli infissi installati a regola d’arte, ti permettono di risparmiare molto, sia in estate con l’aria condizionata calda che in inverno con il riscaldamento. Ma quali sono quelli reputati tra gli infissi migliori?

Sicuramente gli infissi a taglio termico. Scopriamo perché.

 

Infissi a taglio termico: cos’è

Gli infissi a taglio termico rappresentano una categoria speciale di finestre, che grazie alla loro particolare struttura, tagliano perfettamente il cosiddetto ponte termico – ovvero il flusso di calore dall’ambiente interno a quello esterno o viceversa – della casa.

Il ponte termico che si viene a creare grazie all’installazione degli infissi a taglio termico, permette di risparmiare notevolmente le spese di riscaldamento. Ad esempio, maggiore è la differenza tra ambiente esterno e quello interno, notevole sarà la dispersione del calore.

 

Come riconoscere gli infissi a taglio termico

Riconoscere gli infissi a taglio termico non è poi così complesso, semplicemente è sufficiente aprire la finestra e osservare la parte centrale del profilo. Se al tatto si sente una superficie rugosa di plastica, allora si è in presenza di un infisso a taglio termico. Diversamente, si tratta di un infisso vecchio stile.

Originariamente gli infissi a taglio termico furono ideati per aumentare l’isolamento dell’alluminio. Poi, questa tipologia di infissi ha avuto talmente tanto successo che è stata utilizzata anche per implementare le funzioni di quelli in PVC e in legno.

CHIEDI IL TUO PREVENTIVO

Intervento

Privacy