Le porte garage sono il biglietto da visita della propria abitazione. Ecco una guida per scegliere quelle più adatte ad assicurare sicurezza, qualità e stile all’ingresso di casa

Compatte, solide e sicure: sono queste le caratteristiche che dovrebbero avere le porte garage. L’accesso al garage non è un aspetto secondario da trascurare della propria casa. Scegliere la porta giusta è un passo fondamentale che condizionerà la funzionalità e la sicurezza di questo spazio oltre che l’estetica della propria abitazione.

In commercio esiste una gamma ampia di modelli di porte garage, ognuno contraddistinto da un particolare sistema di apertura, e  in grado di soddisfare ogni esigenza pratica, architettonica o di design.

Tipologie di porte garage:

  • Basculanti;
  • Sezionali;
  • A soffietto o a libro;
  • A serranda;
  • Scorrevoli.

Le porte garage basculanti sono una delle scelte più comuni per via della loro compattezza, solidità e convenienza in termini economici, ma è meno valida in termini di spazio, perché debordando sia in apertura e chiusura, necessita di ampi spazi di manovra. Una soluzione salvaspazio sono quelle a serranda che, arrotolandosi su sé stesse, ottimizzano lo spazio disponibile sia all’interno che nella zona antistante. Chiusure performanti sia in termini di spazio che estetici sono poi quelle sezionali, a soffietto e a scorrimento.

 

Come scegliere le porte del garage

La porta del box è uno dei primi biglietti da visita, anche piuttosto grande, di una casa. Ma l’aspetto non è certo il solo fattore da considerare quando si sceglie la porta di un garage. Non è sufficiente che abbia un design che completi la propria abitazione: una porta per il garage di casa deve anche essere di qualità, funzionale e resistente alle intemperie.

In ogni caso, il primo passo da fare è analizzare lo spazio che si ha a disposizione, sia interno che e esterno, poiché le diverse tipologie di porte garage avranno diversi di ingombro nelle fasi di apertura e di chiusura o possono richiedere degli interventi murali. Individuata la tipologia di apertura più adatta, vanno considerate altre variabili per compiere la scelta ottimale delle porte garage più adatte allo spazio disponibile e all’ambiente in cui saranno collocate.

Criteri per la scelta delle porte garage:

  • Colori;
  • Finiture e materiali;
  •  Livello di coibentazione e isolamento termico;
  •  Dotazioni tecniche (es. dispositivo anti-caduta, apertura e chiusura motorizzata);
  •  Livello di sicurezza.

   

Porte del garage: materiali costruttivi utilizzati

Le porte garage non si differenziano solo per le diverse modalità di apertura e di gestione dello spazio, ma anche per l’aspetto che possono assumere. Anche una stessa tipologia di porta infatti può essere caratterizzata dall’utilizzo di diversi materiali, finiture, forme e dimensioni, in modo da adattarsi  alle esigenze architettoniche ed estetiche dell’ambiente in cui andrà inserita.

Materiali per porte garage:

  • Legno;
  • Acciaio;
  • Alluminio;
  • Pvc;
  • Combinazioni di più materiali e inserti in vetro.

Il rivestimento più utilizzato per le porte del garage è l’alluminio che oltre ad un’alta resistenza assicura un buon isolamento termico. Ma si può personalizzare la porta del box a piacere, scegliendo tra molti altri materiali per il rivestimento, come l’acciaio o il legno, finiture particolari, alcune delle quali riproducono fedelmente un elegante effetto legno, oppure una combinazione di più materiali con eventuali inserti in vetro per dare maggiore luminosità all’ambiente. 

Se ancora non hai le idee del tutto chiare su quale tipologia di porte garage installare, contattaci  per richiedere un sopralluogo gratuito: ti consiglieremo nella scelta e di aiuteremo a capire di quale è la porta per garage più giusta per te.

 

 

CHIEDI IL TUO PREVENTIVO

Intervento

Privacy